La vibrofinitura o burattatura, denominata “mass metal finishing”in inglese,è un processo meccanico che determina il miglioramento delle superfici dei pezzi trattati, grazie a diversi tipi di lavorazioni denominate: sbavatura, levigatura, lucidatura.

Questo processo è caratterizzato dalla sinergia di una macchina, come ad esempio un buratto rotante o una macchina di vibrofinitura, nel cui barile rotante o nella cui vasca vibrante è presente una carica di media (solitamente abrasivi preformati plastici o ceramici), con acqua (ma esistono anche processi a secco), un eventuale additivo chimico levigante, lucidante, detergente o con azioni mirate, e i pezzi da sottoporre al processo di finitura. Altro fattore importante di un processo è la durata, o tempo di ciclo.

La vibrofiniturao burattaturaviene utilizzata per rimuovere irregolarità formatesi durante la fase di produzione dei pezzi metallici, levigare e/o lucidare le superfici da grandi dimensioni fino alle minuterie metalliche.

Cosa sono i media? Il termine media ha origine dal latino “media” che significa “mezzo” (da qui la definizione mass-media, mezzi di comunicazione di massa, utilizzata anche dagli inglesi). I media sono quindi i “mezzi” (gli utensili) di finitura, utilizzati per asportare o abradere le superfici metalliche per ottenere il risultato voluto, generalmente composti da un legante a base ceramico oppure plastico. Anche la loro forma geometrica contribuisce ad ottenere un risultato migliore; come anche il suo grado di abrasione. Inoltre i media possono essere anche di diversa natura, per esempio: a base metallica, vegetale, in vetro, etc.

Per chi ne vuole sapere di più

[...] Evoluzione della vibrofinitura.

Download